PULCINI 2005 specialisti del quarto tempo

Merita gli applausi il preparatore atletico dei Pulcini 2005: non solo i piccoli calciatori della Spes reggono alla grande le tre frazioni previste dal regolamento, ma danno il meglio nel quarto tempo, quando divorano pane e nutella preparata dai genitori.     Probabile che avessero fame, visto che in precedenza non si erano mangiati nemmeno un gol nella sfida con il Pro Piacenza vinta 3-1: una partita equilibrata in cui la squadra di mister Pattarini ha approfittato della vena di bomber Yakim autore dei due gol che hanno deciso la partita. Una rete per tempo fondamentale per superare i baby rossoneri e proseguire la lunga serie positiva che ha visto la Spes superare in campionato anche Piacenza, Gotico Garibaldina e Lugagnanese, facendo registrare l’unica battuta d’arresto in casa del Carpaneto.
Un numero di vittorie consecutive che ormai possono vantare in pochi, anche in campionati più prestigiosi. Qualcuno ha dipinto il cammino dei Pulcini 2005 di bianconero, con la Spes Arena diventata una sorta di Juventus Stadium; una delle poche voci fuori dal coro è quella di mister Pattarini, che in campo urla come Conte ma fuori dagli spogliatoi cita un po’ troppo spesso l’Inter. Per fortuna che i suoi calciatori non ottengono gli stessi risultati della squadra milanese.
Lo stile-Conte si vede anche nella gestione dei successi. Dopo il 3-1 con il Pro Piacenza nessuna giornata di riposo, anzi per tenere alta la concentrazione per questa settimana si passa dalle due alle tre sedute di allenamento, con l’aggiunta del venerdì. Giusto per capire che non bisogna mai abbassare la guardia. Sabato invece la Spes riposa visto che la sfida con il Gropparello è stata rinviata per problemi degli avversari. I più dispiaciuti sono i genitori, che avevano già programmato la merenda al termine della partita, in un quarto tempo in cui non è da escludere che la serie positiva si potesse interrompere nella sfida a mamma e papà.

Annunci

LA CAPOLISTA SE NE VA… MA LA STRADA E' ANCORA LUNGA

Pare che qualcuno negli spogliatoi cantasse a squarciagola al termine della vittoria per 2-1 contro il Vigolzone….E se ne va….La Capolista se ne va…..Diciamo che soffrire fino alla fine ed ottenere un successo nel big match contro la seconda della classe in trasferta e per di più in zona cesarini, è un motivo di esultanza non da poco….E allora lasciamoli cantare “sti” ragazzi che stanno facendo un campionato al di sopra delle attese e che sono in testa al campionato  con 5 punti sulle seconde dopo otto giornate di campionato….Allo stesso tempo vietato abbassare la guardia perchè domenica ci sarà da non sottovalutare il Gossolengo, che non ha niente da perdere e che quindi verrà al Puppo per fare senz’altro la partita della vita. Tornano alla vittoria sul Vigolzone….Che dire….Mancavano giocatori importanti e sono stati sostituti degnamente da ragazzi che fin qui avevano trovato poco spazio….E’ stata la vittoria del gruppo impreziosita dalla prodezza di Cavanna e dal colpo di testa di Capitan Bisi nel recupero a sancire il successo finale…..Bravi veramente tutti, ma proprio tutti, con una menzione particolare per il guerriero Jack Cantù. Da segnalare anche l’esordio dal primo minuto dell’eclettico difensore classe ’97 Maserati.

E’ PROPRIO IL CASO DI SCRIVERE FINO ALLA FINE SPES BORGOTREBBIA…

ARTICOLO CANTU

RISULTATI DEL WEEKEND

Detto dei 2001 che stanno prendendo sempre più le sembianze del Bayern e centrano la seconda vittoria consecutiva a scapito del San Filippo Neri, annotiamo nel weekend l’ottimo riscatto dei ’98 di Mr Scotti che grazie al rigore trasformato da Chibani ed al destro dalla distanza di Castaldi (gioia meritata la sua dopo il riposo forzato a causa dell’appendicite), hanno la meglio sulla pur forte Valtidone. I ’99 invece subiscono una pesante sconfitta contro la capolista Colorno (squadra con una marcia in più) per 6-2. Se il primo tempo è finito 6-0 per il Colorno, c’è da registrare la reazione dei ragazzi di Mr Zerbini che con Badagnani e Garofalo riducono il passivo. La Juniores invece esce sconfitta tra le mura amiche contro il Gossolongo per 1-0 (risultato maturato negli ultimi minuti); da segnalare che nel secondo tempo sullo 0-0 la Spes ha avuto un calcio di rigore , ma Raimondi si è fatto ipnotizzare dal portiere ospite che è riuscito a neutralizzare la sfera. I 2000 hanno osservato un turno di riposo. Alla prossima!

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

2001: BORGOTREBBIA O BAYERNTREBBIA?

La domanda nasce spontanea, ma quelle cose che hanno fatto in campo…come si chiamano? La Spes ottiene la sua prima e meritata vittoria casalinga, con impegno e intelligenza. Dopo l’exploit sul campo del Pro Piacenza i ragazzi di Borgotrebbia incantano la platea di casa con delle giocate da leccarsi i baffi, risultato finale 5-2 contro i coetanei del San Filippo Neri.

Gli Angeli di Via Anguissola mettono piede in campo e lo stadio esplode, concentrati, determinati, pronti a tutto! Ore 14:45 arrivano le formazioni, Di Stefano tra i pali, in difesa da destra verso sinistra Sonlieti, Banti, Burzoni, Tutone, a centrocampo in cabina di regia Federiconi, a guardargli le spalle Tanushev interno destro e Azyz interno sinistro, tridente offensivo con Roselli punta centrale, Di Paola a destra e Gjorgjev a sinistra, gli altri titolari a disposizione sono Rengel, Berni, Pesce, Halilaga e Binosi.

Nei primi minuti di gioco le due squadre si studiano e la partita stenta a decollare ma al 10’ Roselli tira fuori dal cilindro il coniglio e con un tocco magico sotto porta infilza il portiere avversario, uno a zero ma può succedere di tutto…

Giunti al 20’ Mister Iandolo sposta Federiconi attaccante esterno e richiama Gjorgjev al centro del centrocampo, una zona dove gli ospiti stanno prendendo sempre più metri e usano il fisico per farsi largo, mossa super azzeccata, il Borgotrebbia si trasforma in Bayerntrebbia!!! Dopo pochi minuti arriva il raddoppio…….29’ la Spes riparte da dietro, Sonlieti porta palla e serve Tanushev che avanza sul lato destro del centrocampo, palla a Gjorgjev che la restituisce a Tanushev, siamo nella trequarti, di nuovo il pallone a Gjorgjev che verticalizza di prima bucando la difesa del SFN, Federiconi ha capito tutto ed effettua uno splendido taglio, Federiconi punta la porta finta il tiro e con un retropassaggio serve Di Paola…tiro..gooooooooooooooooooooooooo………tutti in piediiiii…..un’azione stratosferica, perfetta, calcio spettacolo ragazzi…..due a zero per la Spes….un minuto di applausi di tutto lo stadio! Dopo l’Olanda di Cruiff, il Foggia di Zeman, il Milan di Sacchi, il Barcellona di Guardiola….la Spes di Borgotrebbia!!! Se qualcuno ha il video dell’azione-goal è pregato di inviarlo alla società perché vorremmo proiettarlo nelle scuole J

Fine primo tempo, non vediamo l’ora di rivedere in campo il Borgotrebbia.

Si riparte, nella seconda frazione sale in cattedra Azyz, il numero 10 organizza delle visite guidate in campo e con il pallone attaccato al piede porta a spasso tutti i giocatori del SFN…al 4’ supera 5 giocatori attaccando il lato sinistro della formazione di fuori casa e poco prima della fine del campo scodella il pallone al centro, per fortuna..anzi per bravura…passava da quelle parti Tutone in una delle sue cavalcate e di interno sinistro porta sul tre a zero la sua squadra. Valzer delle sostituzioni, entrano Binosi centrale di difesa, Halilaga terzino sinistro, Pesce a centrocampo a dirigere l’orchestra, Berni attaccante sinistro e Rengel attaccante destro. Dodicesimo del secondo tempo, altro giro altra corsa, Azyz riceve largo a sinistra e con gli sci ai piedi parte in slalom, uno-due-tre…è rimasto il portiere…ooooollllèèèèèèè….e sono quattroooooo…….straripante questa squadra…..pubblico in delirio.

Quindicesimo minuto, Azyz ci ha preso gusto e riparte in progressione, sempre sulla sinistra, evita qualsiasi persona e qualsiasi cosa, va sul fondo, palla al centro il portiere esce male….gol…Rengel appena entrato mette anche la sua firma in questa partita…Borgotrebbia cinque, SFN zero. Reazione d’orgoglio dei Reds di Sarmato, al 20’ il numero 10 fugge da solo verso la nostra area e supera Di Stefano in uscita. Il SFN si è svegliato, Binosi ha molto lavoro da sbrigare, al 22’ Halilaga pressato da un attaccante scarica in angolo per evitare pericoli. Torniamo in attacco Pesce lotta a centrocampo Rengel semina il panico nell’area avversaria ma è il SFN ad andare ancora il goal al 26’ con un tiro angolato dal limite dell’area di rigore, una traiettoria velenosa, sembrava finisse fuori invece tocca il palo ed entra. Sul 5-2 la Spes gestisce il pallone, mancano pochi minuti più recupero..non succede più nulla in campo, triplice fischio, braccia verso il cielo…LA SPES BORGOTREBBIA HA DISPUTATO UNA GRANDE PARTITA, GRAZIE RAGAZZI!!!!!

 

COMUNICATO IMPORTANTE: LA PROSSIMA GARA SI GIOCHERA’ DI VENERDI’ POMERIGGIO A SAN NICOLO’ CON IL BABY BRAZIL!!!!!!!!!!

 

 

 

 

 

IL PAGELLONE!!!

 

 

 

DI STEFANO: Poco impegnato questa volta, l’inattività lo rende troppo tranquillo per evitare i due goal nel finale. Sempre pronto e attento se c’è da uscire sull’attaccante di turno. CAMOMILLA!

 

SONLIETI: Fa il suo dovere, fa il suo mestiere, fa il suo ruolo, fa il suo….deve solo parlare di più con i suoi compagni di reparto, ma va bene così. DESTRIERO!

 

TUTONE: Difensore con licenza di attaccare…e fare goal. Sembra che la sua fascia è più corta, viaggio andata e ritorno passando a far visita al portiere. 007!

 

FEDERICONI: Giostra bene il pallone ma stavolta deve vedersela con i bronzi di riace…spostato in avanti a destra scioglie la parte sinistra della difesa e fornisce l’assist sull’azione dell’anno. FIREFOX!

 

BURZONI: L’uomo trappola continua a fare vittime. Fa credere agli attaccanti di essere in vantaggio su di lui ma poi gli sbatte la porta in faccia. TANK 05!

 

BANTI: Studia il suo attaccante agita la coda ed interviene sempre al momento giusto, gli piace fare capolino in attacco sui corner, anche lui deve parlare di più con il resto della difesa. SERPENTE A SONAGLI!

 

DI PAOLA: Parte largo e arriva al centro, ancora in goal finalizzando un’azione meravigliosa. Al posto giusto nel momento giusto. EAGLE!

TANUSHEV: Partita a due volti, nel primo molto generoso, corre in lungo e in largo, protagonista anche lui della famosa action of the year. Nel secondo pensa più a lui che alla squadra cercando il goal ma purtroppo non lo trova. FABRI-FIBRA!

ROSELLI: Tatticamente perfetto, sblocca la partita e con i suoi incessanti movimenti crea delle voragini nella difesa avversaria, vedi i goal di Tutone e Rengel da soli in area. NAPOLEONE!

 

AZYZ: Benvenuti sulla MAROINE AIRLINES…il comandante vi porterà in giro per il campo alla ricerca del pallone…incontenibile, segna e fa segnare. TORNADO!

 

GJORGJEV: Inizia in attacco ma non incide, poi torna a centrocampo e fa capire agli avversari che la partita finisce lì…colpo di genio sul passaggio in verticale nella “azione” che tutti ricordano. GEOMETRA!

 

RENGEL: Entra e fa impazzire gli avversari, corsa e dribbling, segna la quinta rete della Spes, per fermarlo devono solo buttarlo giu’ ma tanto lui si rialza e ricomincia…SPIRIT!

 

BERNI: Notiamo un netto miglioramento del suo stare in campo, la solita infinita corsa ma stavolta più concentrato, più concreto, termina la gara coprendo due ruoli…continua così…SUPERBERN..!

HALILAGA: Gioca alla Robben, usa solo il sinistro, con il destro non ci sale neanche sul bus. Salva in angolo l’azione del possibile terzo goal del sfn nel finale. SINISTRINHO!

 

PESCE: Quando entra a partita in corso ha una carica maggiore del solito, o no? Comunque ottima prova, nell’ultimo periodo sta giocando bene, molto efficace quando c’è da risolvere un problema a partita iniziata, come una medicina. DOTTORE!

 

BINOSI: Mezz’ora in campo, per lui è stata una battaglia, vinta…al suo ingresso si sveglia il sfn e lui deve proteggere la porta dalla reazione finale. Se la cava bene…se riuscisse ad allenarsi un pochino di più potremmo provarlo anche in altri ruoli…GENERALE!

PRIMA SQUADRA DI RIGORE

Pur non giocando un buon match e soccombendo per buona parte del secondo tempo ad un volitivo Podenzano, i ragazzi di Mr Sassi ottengono 3 punti preziosi e restano in testa alla classifica. La rete del vantaggio è ad opera del solito Pippo Bongiorni, abile a trasformare nella prima frazione di gioco un calcio di rigore decretato per un fallo di mano di un difensore avversario. Per il resto la prova è stata grigia a livello di gioco, ma il cuore e lo spirito di sacrificio sono stati messi in campo da tutti i ragazzi con una menzione particolare per Bisi e Gobbi, autori di una solida partita in fase difensiva e che tra l’altro si sono distinti per essersi immolati su 2 conclusioni a botta sicura degli avanti avversari. E poi c’è Ironi (nella foto) che nel secondo tempo si è permesso il lusso di parare ancora un calcio di rigore (fallo di Rozza) e di compiere almeno 3 interventi prodigiosi. Insomma va bene così…Ora a Vigolzone senza paura e pressioni e sempre fino alla fine Spes Borgotrebbia…IRONI

PRIMO ACUTO PER JUNIORES E GIOVANISSIMI 2001

Complimenti ai ragazzi dei 2001 che hanno espugnato a sorpresa il campo del Pro Piacenza dell’ex En Naymi con il punteggio di 4-1 (Aziz, Roselli, Di Paola, Georgiev). Da registrare che Di Stefano ha parato un calcio di rigore e che finalmente è tornata la pace in famiglia tra Mr Iandolo e la sua consorte come dimostra la prima pagina su Novella 2000….. Bravi ragazzi!!!! Anche la juniores mette a segno la prima vittoria stagionale imponendosi nel derby contro la Turris con il punteggio di 4-2. Se i vecchietti spessini sentono la pressione e giocano un match nervoso, ci pensano i nuovi acquisti a firmare le reti per questo importante successo che dà morale in vista dei prossimi impegni. Cutolo nel primo tempo con un destro dai 30 metri porta in vantaggio la Spes, nel secondo Dolghii e compagni subiscono un 1-2 terribile, ma pur rimanendo in 10 per l’espulsione di Casati (fallo di gioco), trovano la forza per ribaltare il match grazie ad un caparbio Marchesi, abile a rubare palla al difensore ed a trafiggere il portiere della Turris, al redivivo Byku con un eurogoal su punizione dal limite ed ad un ottimo Pepa dopo una sgroppata di 40 metri terminata con un chirurgico sinistro sul primo palo. Alla fine tutti sotto la curva formata dai ragazzi del ’98 e ’99 (dodicesimo uomo in campo, pardon undicesimo nel secondo tempo…..) a festeggiare un meritato successo. Quanto agli allievi provinciali, la prestazione contro il Gragnano è stata deludente e si è conclusa con una sconfitta per 5-1 (Galabovski per la Spes), ma vietato mollare e lavorare sodo negli allenamenti per preparare con umiltà la sfida di domenica prossima contro la forte Valtidone. I ’99, sfruttando il turno di riposo, hanno avuto la possibilità di confrontarsi con gli allievi professionisti del Pro Piacenza e sono usciti sconfitti con il punteggio di 4-0 pur disputando un buon match. I 2000 hanno invece perso 5-0 contro la capolista Piacenza, tutta esperienza per i ragazzi di Mr Razzini che sabato prossimo osserveranno un turno di riposo.

IANDOLO E CONSORTE